Annunciate le nominations ai British Independent Film Awards, assegnati annualmente per celebrare il merito e i risultati del cinema indipendente britannico. Tra i candidati sorprendono positivamente le 5 candidature per il documentario Amy sulla figura della cantante Amy Winehouse morta a soli 27 anni per abuso di alcol. Il documentario ha ricevuto una nomination nelle categorie principali come miglior  film, come miglior produzione, miglior regia (Asif Kapadia), miglior documentario e miglior montaggio.

Tra le altre sorprese l’attenzione riservata al film The Lobster con Colin Farrell, Rachel Weiz e Olivia Colman, presentato in concorso all’ultimo Festival di Cannes dove ha vinto il Premio della giuria, che ha racimolato ben 6 nomination (miglior film, miglior attore, miglior regia, miglior attore non protagonista (Ben Whishaw), miglior attrice non protagonista (Olivia Colman), miglior sceneggiatura, miglior produzione).

Contro ogni aspettativa arrivano anche 4 nomination per Ex Machina tra cui quella del miglior film , regia, sceneggiatura e scenografia nonostante il dissenso del pubblico alla pellicola di Alex Garland.

Se nella categoria miglior attore la sfida sarà tra Michael Fassbender per Macbeth e Tom Hardy per Legend, in quella per la miglior attrice testa a testa tra Charlotte Rampling per 45 years e Alice Vinkader per The Danish Girl, che a parte questa nomination è stato completamente snobbato come pure l’interpretazione di Eddie Redmayne nei panni del primo travestito dell’arte moderna. Analoga sorte per Brooklyn che si è dovuto accontentare di sole 2 nomination come miglior attrice per Saoirse Ronan e miglior casting directory deludendo le aspettative che lo davano come grande favorito alla vigilia.

Per quanto riguarda la categoria miglior film straniero inizia l’ascesa del film ungherese Son of Saul che dovrà però battere Carol di Todd Haynes che essendo americano è stato inserito tra i migliori film non inglesi.

Ecco la lista di tutti i nominati:

Best British Independent Film
“Amy”
“Ex Machina”
“45 Years”
“The Lobster”
“Macbeth”

Best Director
Asif Kapadia, “Amy”
Alex Garland, “Ex Machina”
Andrew Haigh, “45 Years”
Yorgos Lanthimos, “The Lobster”
Justin Kurzel, “Macbeth”

Best Actor
Tom Courtenay, “45 Years”
Colin Farrell, “The Lobster”
Michael Fassbender, “Macbeth”
Tom Hardy, “Legend”
Tom Hiddleston, “High-Rise”

Best Actress
Marion Cotillard, “Macbeth”
Carey Mulligan, “Suffragette”
Charlotte Rampling, “45 Years”
Saoirse Ronan, “Brooklyn”
Alicia Vikander, “The Danish Girl”

Best Supporting Actor
Luke Evans, “High-Rise”
Brendan Gleeson, “Suffragette”
Domhnall Gleeson, “Brooklyn”
Sean Harris, “Macbeth”
Ben Whishaw, “The Lobster”

Best Supporting Actress
Helena Bonham Carter, “Suffragette”
Olivia Colman, “The Lobster”
Anne-Marie Duff, “Suffragette”
Sienna Miller, “High-Rise”
Julie Walters, “Brooklyn”

Best Screenplay
Nick Hornby, “Brooklyn”
Alex Garland, “Ex Machina”
Andrew Haigh, “45 Years”
Amy Jump, “High-Rise”
Yorgos Lanthimos and Efthymis Filippou, “The Lobster”

Best Foreign Independent Film
“Carol”
“Force Majeure”
“Girlhood”
“Room”
“Son of Saul”

Best Debut Director (Douglas Hickox Award)
Chris and Ben Blaine, “Nina Forever”
Corin Hardy, “The Hallow”
Paul Katis, “Kajaki: The True Story”
John Maclean, “Slow West”
Stephen Fingleton, “The Survivalist”

Best Achievement in Craft
Chris King (editing), “Amy”
Fiona Weir (casting), “Brooklyn”
Mark Digby (production design), “Ex Machina”
Andrew Whitehurst (production design), “Ex Machina”
Adam Arkapaw (cinematography), “Macbeth”

Best Documentary
“Amy”
“Dark Horse: The Incredible True Story of Dream Alliance”
“How to Change the World”
“Palio”
“A Syrian Love Story”

Most Promising Newcomer
Agyness Dean, “Sunset Song”
Mia Goth, “The Survivalist”
Abigail Hardingham, “Nina Forever”
Milo Parker, “Mr. Holmes”
Bel Powley, “A Royal Night Out”

Producer of the Year
James Gay-Rees, “Amy”
Tristan Goligher, “45 Years”
Paul Katis and Andrew De Lotbiniere, “Kajaki: The True Story”
Ceci Dempsey, Ed Guiney, Yorgos Lanthimos and Lee Magiday, “The Lobster”
David A. Hughes and David Moores, “The Violators”

Raindance Discovery Award
“Aaaaaaaah!”
“Burn Burn Burn”
“Orion: The Man Who Would Be King”
“The Return”
“Winter”

Best Short Film
“Balcony”
“Crack”
“Edmond”
“Love is Blind”
“Manoman”