Assegnati nella notte i prestigiosi riconoscimenti inglesi spesso considerati gli equivalenti britannici dei premi Oscar, e cioè i British Academy Film Awards (Bafta) con cui si tributano i migliori film in lingua inglese.

Il loro prestigio sicuramente influisce nella scelta dei membri degli Academy Awards nell’assegnazione degli Oscar, anche se tecnicamente la percentuale dei membri della British Academy Film Awards è decisamente irrisoria rispetto a quella dei membri dei SAG Awards, dei DGA Awards e dei PGA Awards e cioè dei sindacati di categoria rispettivamente degli attori, dei registi e dei produttori americani.

Nonostante ciò dal 2009 al 2014 senza interruzioni, il vincitore dei Bafta è stato poi confermato agli Oscar (The Millionaire, The Hurt Locker, Il discorso del re, The Artist, Argo, 12 anni schiavo).

The Revenant di Aleandro G. Inarritu ha dominato l’edizione di quest’anno vincendo nelle categorie principali (miglior film, miglior regia, miglior attore protagonista) e nelle categorie miglior suono e miglior fotografia. Insomma 5 Bafta dopo aver già vinto 3 Golden Globe (miglior film, miglior regia e miglior attore), 1 Directors Guild Awards, 2 Critics’ Choice Movie Awards (miglior attore e miglior fotografia), attestandosi come uno dei grandi favoriti agli Oscar 2016 la cui cerimonia si terrà la Notte del 28 febbraio

Seguono i 4 Bafta tecnici per Mad Max Fury Road nelle categorie miglior costumi, miglior scenografia, miglior trucco e miglior montaggio (battendo in quest’ultima categoria il “nostro” Pietro Scalia per The Martian)

Confermate le vittorie di Spotlight nella categoria miglior sceneggiatura originale e del film La grande scommessa nella categoria miglior sceneggiatura non originale dopo aver vinto entrambi nelle rispettive categoria i Writers Guild Awards assegnati dal sindacato degli sceneggiatori americani.

Continua la vittoria inarrestabile di Brie Larson per Room come best actress dopo aver già vinto il Golden Globe, il National Board of Review, il Critics’ Choice Movie Awards e il SAG Awards, oltre ad aver già conquistato il premio assegnato dai critici on line di New York e Phoenix. Confermata anche la vittoria come supporter maschile di Mark Rylance per Il ponte delle spie dopo aver vinto il New York Film Critics Circle Award e il Boston Film Critics Circle Award (Sylvester Stallone per Creed era stato escluso dalla cinquina)

Mentre Kate Winslet per Steve Jobs come supporter conferma il verdetto dei Golden Globe diventando l’unico grande ostacolo alla vittoria di Alicia Vikander per The Danish Girl ai prossimi Oscar, forte della sua vittoria ai SAG Awards e ai Critics’ Choice Movie Awards

L’ennesima vittoria di Ennio Morricone per la colonna sonora di The hateful eight fa ben sperare per la vittoria agli Oscar dopo aver già vinto i Golden Globe e i Critics’ Choice Movie Awards.

Ecco di seguito la lista di tutti i vincitori:

MIGLIOR FILM

THE REVENANT: Steve Golin, Alejandro G. Iñárritu, Arnon Milchan, Mary Parent, Keith Redmon

ATTORE PROTAGONISTA
LEONARDO DICAPRIO
The Revenant

ATTRICE PROTAGONISTA
BRIE LARSON
Room

REGISTA
THE REVENANT
Alejandro G. IñárrituSCENOGRAFIE
MAD MAX: FURY ROAD
Colin Gibson, Lisa Thompson

FILM NON IN LINGUA INGLESE
WILD TALES
Damián Szifron

SCENEGGIATURA ORIGINALE
SPOTLIGHT
Tom McCarthy, Josh Singer

SCENEGGIATURA ADATTATA
THE BIG SHORT
Adam McKay, Charles Randolph

DEBUTTO PER UNO SCENEGGIATORE, REGISTA O PRODUTTORE INGLESE
NAJI ABU NOWAR (Writer/Director) RUPERT LLOYD (Producer)
Theeb

COSTUMI
MAD MAX: FURY ROAD
Jenny Beavan

ATTRICE NON PROTAGONISTA
KATE WINSLET
Steve Jobs

FILM D’ANIMAZIONE
INSIDE OUT
Pete Docter

ATTORE NON PROTAGONISTA
MARK RYLANCE
Bridge Of Spies

THE EE RISING STAR AWARD
(voted for by the public)
JOHN BOYEGA – Star Wars: the Force Awakens

EFFETTI VISIVI
STAR WARS: THE FORCE AWAKENS
Chris Corbould, Roger Guyett, Paul Kavanagh, Neal Scanlan

SUONO
THE REVENANT
Lon Bender, Chris Duesterdiek, Martin Hernandez, Frank A. Montaño, Jon Taylor, Randy Thom

MONTAGGIO
MAD MAX: FURY ROAD
Margaret Sixel

CORTOMETRAGGIO ANIMATO INGLESE
EDMOND
Nina Gantz, Emilie Jouffroy

CORTOMETRAGGIO INGLESE
OPERATOR
Caroline Bartleet, Rebecca Morgan

COLONNA SONORA
THE HATEFUL EIGHT
Ennio Morricone

DOCUMENTARIO
AMY
Asif Kapadia, James Gay-Rees

FOTOGRAFIA
THE REVENANT
Emmanuel Lubezki

TRUCCO E PARRUCCO
MAD MAX: FURY ROAD
Lesley Vanderwalt, Damian Martin

FILM BRITANNICO
BROOKLYN
John Crowley, Finola Dwyer, Amanda Posey, Nick Hornby