Grazie alla trasposizione cinematografica di Silence, romanzo scritto da Shusaku Endo, Martin Scorsese potrebbe conquistare il 2° Oscar della sua carriera come regista dopo quello conquistato nel 2007 per il film The Departed, magari riuscendo a conquistare la sua 9a nomination agli Academy Awards.

martin-silence1Con Silence, Scorsese non e’l’unico a sperare in una buona considerazione da parte degli Academy. Infatti i suoi attori Liam Neeson e Adam Driver sono considerati i principali rivali di Ralph Fiennes (A bigger splash) nella categoria miglior attore non protagonista.

Per Neeson sarebbe la sua seconda nomination agli Oscar dopo quella ottenuta come miglior attore per Schindler’s List nel lontano 1994 (l’avrebbe meritata anche nel 1997 per Michael Collins e nel 2005 per Kinsey), mentre per Adam Driver sarebbe la prima nomination agli Oscar dopo aver collezionato una vittoria significativa all’ultimo Festival di Venezia vincendo la Coppa Volpi per Hungry Hearts

Senza dimenticare i nostri scenografi Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo che ambiscono a vincere la loro 5a statuetta.

Silence, che per ambientazione e tematica ricorda in qualche modo Mission di Roland Joffé, è incentrato sul tormentato rapporto tra il cristianesimo e la cultura nipponica sul finire del ‘500. Nel film si racconta della persecuzione subita da due missionari gesuiti clandestini di visita in Giappone che vengono perseguitati da Hideyoshi e dai suoi seguaci per aver tentato di propagare il cristianesimo.

E’ talmente grande l’aspettativa per questo film che Almodovar in fase di montaggio ha cambiato il titolo del proprio film da Silencio in Julieta per evitare confusioni tra la sua pellicola e quella del maestro.