In attesa che i National Board of Review aprano ufficialmente l’Award Season, e cioè la stagione dei premi che ogni anno anticipa i gusti e le tendenze degli Academy Awards, comunemente chiamati Oscar, vi segnaliamo una lista dei 1o film più attesi della prossima stagione la cui aspettativa è talmente alta da essere considerati come buoni competitors per la Notte degli Oscar. (lo scorso anno avevamo previsto già nel mese di settembre la vittoria del film Il caso Spotlight).

10. IL DIRITTO DI UCCIDERE: diretto dal premio Oscar Gavin Hood che nel 2006 conquistò la statuetta nella categoria miglior film straniero grazie al film Il suo nome è Tsotsi regalando al Sud Africa il primo Oscar alla sua cinematografia nazionale. Il diritto di uccidere, uscito in Italia il 25 agosto, affronta la complessa tematica associata all’uso dei droni in guerra. Nel cast spiccano il premio Oscar Helen Mirren e il compianto Alan Rickman nella sua ultima interpretazione della sua carriera prima di lasciarci lo scorso 14 gennaio.

09. LION: diretto da Garth Davis e ispirato al romanzo La lunga strada per tornare a casa, è incentrato sulla storia vera di Saroo Brierley, interpretato da Dev Patel (The Millionaire) e affiancato da attrici del calibro di Rooney Mara e Nicole Kidman. La pellicola è prodotta e distribuita dai Re Mida di Hollywood, i fratelli Weinstein, che con le loro campagne promozionali aggressive riescono a collezionare nomination e statuette (vedi La vita è bella). Lion ha dalla sua parte una storia vera che ha il sapore di un romanzo di formazione, infatti il piccolo protagonista di 5 anni sale per errore su un treno che lo conduce a Calcutta. Sperduto nella caotica metropoli,  sopravvive per strada fino a che non viene adottato da una coppia di coniugi australiani. Dopo vent’anni lo vediamo trascorrere le sue serate su Google Earth per rintracciare il villaggio dove vivono la madre e i fratelli, utilizzando i pochi dettagli e ricordi che ha.

08. RULES DON’T APPLY: diretto dal premio Oscar Warren Beatty che interpreta il leggendario produttore americano Howard Hughes. Il film pero non è un biopic sulla vita di questo eccentrico personaggio ma una commedia ispirata ai comportamenti un pò sopra le righe di Hughes che imponeva ai suoi dipendenti delle regole ferree, arrivando a vietare loro qualsiasi coinvolgimento sentimentale. Così i due protagonisti interpretati da Lily Collins , una religiosa e devota attrice e Alden Ehrenreich, il suo aitante autista, faranno di tutto per non innamorarsi, evitando così di essere licenziati in tronco. Ci riusciranno? Completano il cast Ed Harris, Annette Bening, Oliver Platt, Martin Sheen, Matthew Broderick, Alec Baldwin, Taissa Farmiga, Haley Bennett e Candice Bergen

07.LA LA LAND: diretto da Damien Chazelle (il regista che due anni fa’ ci ha regalato un bellissimo cult come Whiplash) e presentato al 73a Mostra del Cinema di Venezia (in corso) con Ryan Gosling, Emma Stone, John Legend e J.K. Simmons. In La la land si racconta la storia di Mia, aspirante attrice, e di Sebastian, appassionato musicista jazz, che cercano di arrivare a fine mese in una città famosa per distruggere le speranze e infrangere i cuori. Ambientato nella Los Angeles di oggi, questo originale musical sulla vita di ogni giorno esplora le gioie e i dolori che si provano nel tentativo di seguire i propri sogni.

06. FENCES: diretto dal premio Oscar Denzel Washington, qui anche in veste di attore e affiancato dalla bravissima Viola Davis, il film è la trasposizione cinematografica di un’opera teatrale di August Wilson, considerato il massimo esponente della letteratura teatrale afroamericana. Il protagonista è Troy, un uomo che in passato poteva diventare un grande campione di baseball ma, invece, si ritrova a lavorare come netturbino. Ostacolato dai suoi genitori che temevano in una sua possibile delusione nell’eventualità in cui fosse stato scartato per il colore della sua pelle.

05. BILLY LYNN’S LONG HALFTIME WALK: diretto dal 2 volte premio Oscar Ang Lee e liberamente ispirato al romanzo di Ben Fountain È il tuo giorno, Billy Lynn!. La pellicola affronta un tema importante come la spettacolarizzazione dei veterani di guerra. Infatti il protagonista ancora traumatizzato dall’esperienza in Iraq e dalla morte di un suo commilitone, dovrà affrontare con fatica le luci della ribalta cercando di non impazzire. Nel cast assieme all’esordiente  Joe Alwyn, figurano anche Kristen Stewart, Vin Diesel, Steve Martine Chris Tucker.

04. SILENCE: diretto da Martin Scorsese e ispirato al capolavoro di Shusaku Endo. La pellicola è incentrata sul tormentato rapporto tra il cristianesimo e la cultura nipponica sul finire del ‘500. Nel film si racconta della persecuzione subita da due missionari gesuiti clandestini di visita in Giappone che vengono perseguitati da Hideyoshi e dai suoi seguaci per aver tentato di propagare il cristianesimo. Gli attori supporter come Liam Neeson e Adam Driver sono in pole position per una nomination come pure la scenografia di Dante Ferretti.

03. MANCHESTER BY THE SEA: scritto e diretto da Kenneth Lonergan gode di una grande aspettativa da parte della critica americana che potrebbe osannare il suo protagonista Casey Affleck e la supporter femminile Michelle Williams, oltre alla sceneggiatura. Il film racconta che cosa succede ad un mite idraulico di Boston dopo la morte di suo fratello maggiore, dato che si vede costretto a tornare nella sua città natale, dove scopre di essere stato nominato tutore del nipote sedicenne

02. THE BIRTH OF A NATION: vincitore del premio del pubblico e del gran premio della Giuria all’ultimo Sundance Film Festival, questo film parte decisamente favorito per la tematica che affronta. Il titolo è un chiaro riferimento ironico al controverso film muto del 1915 Nascita di una nazione (The Birth of a Nation), che glorifica il Ku Klux Klan. Nate Parker qui nei panni di regista e attore, interpreta uno schiavo afroamericano che guidò la rivolta degli schiavi, scoppiata nella Contea di Southampton in Virginia nell’agosto 1831.

01. LOVING: è il film di Jeff Nichols che ha tutti i numeri per trionfare alla prossima Notte degli Oscar. Loving è una toccante e struggente storia d’amore che rappresenta un vero e proprio inno all’amore multirazziale. Infatti i due protagonisti (Joel Edgerton) e (Ruth Negga)-entrambi apprezzati per le loro interpretazioni-personificano una comune coppia di sposi formata da Richard e Mildred Loving, divenuta celebre nell’America degli anni ’50 per aver sfidato le leggi della Virginia con un matrimonio interrazziale.