Il film di Barry Jenkins Moonlight si appresta a diventare il caso cinematografico dell’anno.mgid-uma-image-logotvNon è un caso che la pellicola è stato selezionata per numerosi festival internazionali: dal Telluride Film Festival al Toronto International Film Festival, dal New York Film Festival che partirà il 2 ottobre al BFI London Film Festival che aprirà i battenti il 6 ottobre. Oltretutto Moonlight è stato scelto per aprire la 11a edizione della Festa del Cinema di Roma che si terrà dal 13 al 23 ottobre con la direzione artistica di Antonio Monda, prodotta dalla Fondazione Cinema per Roma, presieduta da Piera Detassis.

 

Una scelta coraggiosa considerando la forte tematica raccontata nel film che si presenta come  una riflessione intensa e poetica sull’identità, il senso di appartenenza di un ragazzo gay, dall’infanzia all’età adulta, che lotta per trovare il suo posto nel mondo, dopo essere cresciuto in un quartiere malfamato alla periferia di Miami.award-season-blog

Nell’Award Season Moonlight, che ha già vinto il Premio del Pubblico all’Atlantic Film Festival, parte come una delle grandi rivelazioni, al punto che risulterebbe favorito per una nomination almeno in 6 categorie:miglior film, miglior regiamiglior attore non protagonista (Mahershala Ali), miglior attrice non protagonista (Naomie Harris)miglior sceneggiatura (Barry Jenkins, Tarell McCraney) e miglior montaggio (Joi McMillon,Nat Sanders).moonlight-movie