I New York Film Critics Circle Awards sono dei premi cinematografici assegnati annualmente dai critici di New York.

new-york-film-critics-circle

Su 79 edizioni (il premio è stato inaugurato il 1935 con una pausa nel 1962) il vincitore del New York Film Critics Award è stato confermato agli Oscar ben 31 volte: Emilio Zola, La mia via, Giorni perduti, I migliori anni della nostra vita, Barriera invisibile, Tutti gli uomini del Re, Eva contro Eva, Da qui all’eternità, Fronte del Porto, Marty vita di un timido, Il giro del mondo in 80 giorni, Il ponte sul fiume Kwai, Ben-Hur, L’appartamento, West Side Story, Tom Jones, My Fair Lady, Un uomo per tutte le stagioni, La calda della notte dell’ispettore Tibbs, Io e Annie, Il cacciatore, Kramer contro Kramer, Gente Comune, Gandhi, Voglia di tenerezza, Il silenzio degli innocenti, Schindler’s List, Il signore degli Anelli-Il ritorno del Re, Non è un paese per vecchi, The Hurt Locker, The Artist.

Nella passata edizione 3 verdetti decretati dai critici dai New York sono stati poi confermati agli Oscar: miglior film d’animazione-Inside Out, miglior film straniero-Il figlio di Saul e miglior attore non protagonista Mark Rylance per Il ponte delle Spie.

Quest’anno i critici di New York hanno apprezzato in particolare l’interpretazione di Michelle Williams assegnandole il premio come miglior attrice non protagonista per il film Manchester by the Sea che si è portato a casa anche il premio come miglior attore e miglior sceneggiatura. Inoltre è stata apprezzata anche la sua intepretazione nel film indipendente Certain Women.

Per la Williams è un risultato importante in vista delle prossime candidature agli Oscar, dato che nella categoria supporter al momento resta favorita assieme a Viola Davis per Fences che però attualmente non ha vinto nessun premio durante l’Award Season. Probabilmente se la casa di produzione del film di Denzel Wasghinton non avesse dirottato la Davis dalla categoria lead actress a quella actress supportin in role, a quest’ora la vincitrice annunciata sarebbe stata la Williams.

Per quanto riguarda gli altri premi, il New York Film Critics Award per il miglior film è stato assegnato al musical di Damien Chazelle, La La Land, inserito tra i 10 migliori film dell’anno dai National Board of Review, che con le sue 13 nominations ai Critics Choice Movie Awards resta tra i film favorti per la Notte degli Oscar.

3 premi sono stati assegnati al film rivelazione dell’anno Moonlight (miglior regia, miglior attore non protagonista, miglior fotografia) che dopo aver incassato 10 nominations ai Critics Choice Movie Awards e conquistato 4 Gotham Independent Film Awards e 2 National Board of Review, si appresta a diventare una delle grandi sorprese dell’Award Season.

Inoltre continua a stupire in positivo Isabelle Huppert che dopo il Gotham ha vinto anche il New York Film Critics Award come miglior attrice protagonista per Elle, film scelto come rappresentante francese per la corsa all’Oscar nella categoria miglior film straniero.

Ecco la lista di tutti i vincitori secondo i critici di New York:

Best Film: La La Land
Best Actor: Casey Affleck for Manchester by the Sea
Best Actress: Isabelle Huppert for both Elle and Things to Come
Best Director: Barry Jenkins for Moonlight
Best Screenplay: Kenneth Lonergan for Manchester by the Sea
Best Supporting Actor: Mahershala Ali for Moonlight
Best Supporting Actress: Michelle Williams for both Manchester by the Sea/Certain Women
Best Animated Film: Zootopia
Best Cinematography: James Laxton for Moonlight
Best First Film (tie): The Edge of Seventeen and Krisha
Best Foreign Language Film: Toni Erdmann
Best Documentary: O.J.: Made in America