Hacksaw Ridge di Mel Gibson sta letteralmente rivoluzionando le previsioni dell’Award Season, soprattutto dopo aver conquistato l’Hollywood Film Awards per la miglior regia.

Un risultato importante che consente al film di iniziare la sua corsa agli Oscar 2017. Infatti l’anno scorso per la stessa categoria vinse Tom Hooper per il bellissimo The Danish Girl, film che poi è stato candidato a 4 Oscar vincendo la statuetta per la migliore attrice non protagonista (Alicia Vikander)

hacksaw ridge.jpg

Hacksaw Ridge, presentato con successo fuori concorso all’ultima Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, racconta la storia vera di Desmond Doss, cresciuto secondo la fede degli avventisti del settimo giorno, si arruolò all’età di 23 anni diventando il primo obiettore di coscienza per essersi opposto all’uso di qualsiasi tipo di arma. Lavorò come medico e ricevette la medaglia d’onore per aver salvato 75 soldati durante la battaglia di Okinawa, nella seconda guerra mondiale, senza mai utilizzare un’arma.

 

Mel Gibson, già vincitore dell’Hollywood Film Awards come miglior produttore nel 2004 per la Passione di Cristo, nelle ultime ore ha conquistato un altro risultato importante ottenendo ben 13 nomination agli AACTA Awards (gli Oscar del cinema australiano): miglior film, miglior regia, miglior attore (Andrew Garfield), miglior attrice (Teresa Palmer),miglior sceneggiatura originale,miglior attore non protagonista (Hugo Weaving),miglior attrice non protagonista (Rachel Griffiths),miglior fotografia, miglior montaggio,miglior sonoro, miglior scenografia,miglior costumi e miglior trucco.

L’anno scorso l’Oscar Australiano per il miglior film è stato vinto da Mad Max: Fury Road che dopo aver dominato l’Award Season ha conquistato ben 6 Oscar nelle categorie tecniche.

Di conseguenza questi importanti riconoscimenti possono costituire per Mel Gibson un buon auspicio per replicare il successo del 1996, quando vinse con il film Braveheart numerosi premi tra cui 5 premi Oscar (miglior film, miglior regia,miglior fotografia, miglior trucco, miglior montaggio sonoro).