Annunciate le nomination agli Academy Awards, meglio conosciuti col nome di Oscar, che ogni anno celebrano i migliori talenti dell’industria cinematografica. Quest’anno, a differenza della precedente edizione, la “stagione dei premi” (Award Season) che ogni anno anticipa l’annuncio delle nomination, è stata meno movimentata tanto che i principali premi sono stati assegnati a 2 film in particolare: La La Land e Moonlight.

(leggi la lista di tutti i premi assegnati durante l’Award Season).

In primis i Gotham Independent Film Awards hanno elogiato il film rivelazione dell’anno Moonlight che ha conquistato 4 premi vincendo anche il Golden Globe come miglior film drammatico, poi ai National Board of Review ha trionfato con 4 riconoscimenti il dramma di Kenneth Lonergan, Manchester by the Sea che inizialmente sembrava il grande favorito. Successivamente però ai Critics’ Choice Movie Awards La La Land si è imposto, iniziando ufficialmente la sua corsa agli Oscar e quindi conquistando 8 premi su 12 nomination per poi replicare ai Golden Globe vincendo 7 premi

Le nomination agli Oscar 2017 hanno confermato il trend dell’Award Season, ma hanno sorpreso per una serie di scelte da parte degli Academy, “illuminando” film e interpretazioni che erano state snobbate dai sindacati di categoria e dalla critica americana. Il film che ha conquistato il maggior numero di nomination è stato La La Land (14) eguagliando il record di Eva contro Eva e Titanic, seguito dalle 8 nomination di Arrival e Moonlight, e dalle 6 nomination di Manchester by the Sea, Lion e Hacksaw Ridge. Il film italiano Fuocoammare è tra i film nominati come Miglior documentario. Inoltre Giorgio Gregorini e Alessandro Bertolazzi hanno ottenuto la nomination per il miglior trucco (Suicide Squad)

Per quanto riguarda le categorie principali, vediamo quali sono le nomination di quest’anno, analizzando le scelte degli Academy rispetto alle previsioni della vigilia.

MIGLIOR ATTORE

Confermata la presenza del grande favorito Casey Affleck per Manchester by the Sea dopo aver vinto il Golden Globe come miglior attore drammatico, incassato la nomination ai SAG Awards e ai BAFTA e convinto quasi tutti i critici americani. Infatti Affleck ha già vinto per questo ruolo dal Gotham Independent Film Award al National Board of Review, dal New York Film Critics Awards al Washington Film Critics Awards, dal Palm Spring Award al Desert Palm Achievement Award dall’Atlanta Film Critics Awards al Boston On Line Film Critics Award dal New York On Line Film Critics Award al Critics’ Choice Movie Awards, dal Boston Society of Film Critics Award al Dallas-Fort Worth Film Critics Award, dal San Diego Film Critics Awards al Chicago Film Critics Award, dal Kansas City Film Critics Awards al Las Vegas Film Critics Society Award, dal Phoenix Critics Circle Award al St. Louis Film Critics Award, dal Detroit Film Critics Award all’Indiana Film Journalists Award dall’Utah Film Critics Award al Phoenix Film Critics Award dal Southeastern Film Critics Award al Vancouver Film Critics Award, dal Nevada Film Critics Award al Florida Film Critics Award, dal North Texas Film Critics Award all’Austin Film Critics Award, dall’Oklahoma Film Critics Award al North Carolina Film Critics Award, dall’Online Film Critics Society Award al Seattle Film Critics Award, dall’Houston Film Critics Award al National Society of Film Critics Awards, dal Georgia Film Critics Award al Denver Film Critics Award, fino all’Iowa Film Critics Award. Tutto come previsto per gli altri candidati: Ryan Gosling (La La Land) vincitore del Golden Globe come miglior attore nella sezione comedy/musical, Denzel Washington (Fences) per il quale film ha vinto il San Francisco Film Critic Award e il Central Ohio Film Critics Award, Viggo Mortensen (Captain Fantastic) e Andrew Garfield (Hacksaw Ridge) che hanno condiviso la vittoria ai Satellite Awards

MIGLIOR ATTRICE

Confermata la presenza delle 3 protagoniste dell’Award Season in questa categoria: Natalie Portman (Jackie) che ha vinto il Critics’ Choice Movie Award, l’ Hollywood Film Award e convinto i critici di Dallas-Fort Worth, Houston, Chicago, Washington, Kansas City, Las Vegas, Phoenix Circle, Southeastern, North Texas, Georgia, Denver e l’ On Line Film Critics Award; Isabelle Huppert (Elle) che ha vinto il Golden Globe, il Satellite Award, il Gotham Independent Film Award, il National Society of Film Critics Awards e convinto i critici di St. Louis, di New York, di Los Angeles, di Boston, di Vancouver, della Florida, di Austin, di Seattle; Emma Stone (La La Land) che ha vinto il Golden Globe come miglior attrice per la sezione comedy/musical dopo aver convinto i critici di Detroit, Phoenix, Utah, North Carolina. SORPRENDE l’esclusione di Amy Adams (Arrival) che ha vinto il National Board of Review e convinto i critici dell’Oklahoma e dell’Iowa. Sorpresa per la bravissima Ruth Negga per Loving per il quale film ha già vinto il Palm Spring Award e il Satellite Award come miglior attrice. Meryl Streep grazie alla sua interpretazione in Florence Foster Jenkins ha ottenuto la ventesima nomination della sua carriera: più di ogni altra attrice della storia.

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA

Confermata la presenza del SUPER favorito Mahershala Ali per Moonlight che ha praticamente dominato l’Award Season in questa categoria nonostante il Golden Globe sia stato assegnato a sorpresa ad Aaron Taylor-Johnson per Animali Notturni che però è stato escluso dalla cinquina a favore di Michael Shannon che aveva già ottenuto il Las Vegas Film Critics Award e il North Texas Film Critics Award. Comunque Mahershala Ali resta in pole position grazie ai 26 premi assegnati dalle associazioni dei critici americani e per aver vinto il Critics’ Choice Movie Awards. Tra i nominati oltre alla esclusione di Taylor-Johnson spicca quella di Hugh Grant per Florence Foster Jenkins per il quale film ha vinto l’Hollywood Film Award. Confermata la nomination del veterano Jeff Bridges per Hell or High Water per il quale film ha già vinto il National Board of Review e il Satellite Award e quella a Dev Patel per Lion nominato sia ai Golden Globe, che ai SAG Award e ai BAFTA. Sorprende in positivo la nomination per Lucas Hedges (Manchester by the Sea) che ha vinto il National Board of Review, il Critics’ Choice Movie Award, il Washington Film Critics Award come miglior attore esordiente.

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA

Confermata la presenza della SUPER favorita Viola Davis per Fences, il cui dirottamento da lead actress alla categoria miglior attrice non protagonista non ha certo giovato alla sua rivale Michelle Williams (Manchester by the Sea) che inizialmente era data per favorita. La Davis ha conquistato il Golden Globe e il Critics Choice Movie Award, oltre ad aver conquistato ben 20 premi assegnati dalle associazioni dei critici americani. La Williams invece ha vinto il New York Film Critics Award, il Chicago Film Critic Award,il National Society of Film Critics Awards, il San Diego Film Critics Award, il Vancouver Film Critics Award, il Florida Film Critics Award, il North Texas Film Critics Award,l’Oklahoma Film Critics Award oltre ad aver convinto i critici on line di Boston e quelli di Toronto. Tra le candidate confermate: Naomie Harris (Moonlight) che ha vinto il National Board of Review e il Satellite Award, Nicole Kidman (Lion) che ha vinto l’Hollywood Film Award e Octavia Spencer per Hidden Figures per il quale film ha ricevuto una nomination ai Golden Globe e ai SAG. 

MIGLIOR REGIA

Confermate come di consueto le nominations dei Directors Guild Awards che ogni anno anticipano i gusti degli Academy nella categoria miglior regia, ad eccezione di Garth Davis (Lion) a cui gli è stato preferito Mel Gibson (Hacksaw Ridge) forte della sua vittoria agli AACTA Awards (gli Oscar Australiani) e dell’Hollywood Film Award. Continua dunque la sfida tra Damien Chazelle (La La Land) che ha già vinto il Golden Globe e il Critics’ Choice Movie Award, e Barry Jenkins (Moonlight) che ha già vinto il National Board of Review e il Los Angeles Film Critics Award oltre a numerosi premi assegnati dalle associazioni dei critici americani. Tra gli altri nominati spicca Kenneth Lonergan (Manchester by the Sea) che ha già vinto il Satellite Award

MIGLIOR FILM

Nella short list tutto come previsto (La La Land, Moonlight, Manchester by the Sea, Arrival, Hacksaw Ridge, Lion, Hell or High Water, Fences, Hidden Figures).

MIGLIOR FILM D’ANIMAZIONE

Confermati i due superfavoriti dell’Award Season : Zootropolis che ha già conquistato il Golden Globe e  il Critics’ Choice Movie Awards, e Kubo e La spada magica che ha vinto il National Board of Review. Tra i nominati spicca la rivelazione My life as a Zucchini già vincitore dell’ European Film Award e del Satellite Award.

MIGLIOR FILM STRANIERO

Con l’esclusione di Elle per la Francia (già vincitore del Golden Globe e del Critics’ Choice Movie Award) e l’assenza del capolavoro di Park Chan-Wook The Handmaiden (considerato non rappresentabile dal comitato nazionale sud-coreano che gli ha preferito un film di propaganda), sono aumentate le possibilità di una vittoria da parte del film tedesco Toni Erdmann (vincitore di 5 European Film Awards) che assieme al film iraniano Il cliente (già vincitore del National Board of Review) rappresentano le uniche due conferme di queste nominations rispetto alle previsioni. Escluso a sorpresa Xavier Dolan per il film canadese E’solo la fine del mondo a favore del film australiano Tanna che a sorpresa entra nella cinquina.

Ecco la lista completa di tutte le nominations degli Oscar 2017:

Miglior film
Arrival
Fences
Hacksaw Ridge
Hidden Figures
Hell or High Water
La La Land
Lion
Manchester by the Sea
Moonlight

Miglior regia
Barry Jenkins (Moonlight)
Denis Villeneuve (Arrival)
Damien Chazelle (La La Land)
Kenneth Lonergan (Manchester by the Sea)
Mel Gibson (Hacksaw Ridge)

Miglior attore protagonista
Andrew Garfield (Hacksaw Ridge)
Casey Affleck (Manchester by the Sea)
Denzel Washington (Fences)
Ryan Gosling (La La Land)
Viggo Mortensen (Captain Fantastic)

Miglior attrice protagonista
Emma Stone (La La Land)
Isabelle Huppert (Elle)
Natalie Portman (Jackie)
Meryl Streep (Florence)
Ruth Negga (Loving)

Miglior attore non protagonista
Dev Patel (Lion)
Michael Shannon (Nocturne Animals)
Jeff Bridges (Hell or High Water)
Lucas Hedges (Manchester by the Sea)
Mahershala Ali (Moonlight)

Miglior attrice non protagonista
Michelle Williams (Manchester by the Sea)
Naomie Harris (Moonlight)
Nicole Kidman (Lion)
Octavia Spencer (Hidden Figures)
Viola Davis (Fences)

Miglior sceneggiatura originale
Hell or High Water
La La Land
Manchester by the Sea
The Lobster
2oth Century Women

Miglior sceneggiatura non originale
Arrival
Fences
Hidden Figures
Lion
Moonlight

Miglior film straniero
A Man Called Ove (Svezia)
Land of Mine (Danimarca)
Tanna (Australia)
The Salesman (Iran)
Toni Erdmann (Germania)

Miglior film d’animazione
Kubo and the Two Strings
Moana (Oceania)
My Life as a Zucchini
The Red Turtle
Zootopia

Miglior fotografia
Arrival
La La Land
Lion
Moonlight
Silence

Miglior scenografia
Animali fantastici e dove trovarli
Arrival
Ave, Cesare!
La La Land
Passenger

Miglior montaggio
Arrival
Hacksaw Ridge
Hell or High Water
La La Land
Moonlight

Miglior colonna sonora
La La Land
Lion
Moonlight
Passengers
Jackie

Miglior canzone
“Audition” (La La Land)
“City of Stars” (La La Land)
“Can’t Stop the Feeling!” (Trolls)
“How Far I’ll Go” (Moana)
“The Empty Chair”

Migliori effetti speciali
The Jungle Book
Rogue One: A Star Wars Story
Kubo and the Two Strings
Doctor Strange
Deepwater Horizon

Miglior sonoro (“sound mixing”)
Arrival
Hacksaw Ridge
La La Land
Rogue One: A Star Wars Story
13 Hours

Miglior montaggio sonoro (“sound editing”)
Arrival
Deepwater Horizon
Hacksaw Ridge
La La Land
Sully

Migliori costumi
Allied
Fantastic Beasts and Where to Find Them
Florence Foster Jenkins
Jackie
La La Land

Miglior trucco e acconciatura
A Man Called Ove
Star Trek Beyond
Suicide Squad

Miglior documentario
O.J: Made in America (Ezra Edelman)
I Am Not Your Negro (Raoul Peck)
Life, Animated (Roger Ross Williams)
13th (Ava DuVernay)
Fire at Sea (Gianfranco Rosi)

Miglior cortometraggio
La Femme et le TGV
Silent Nights
Sing
Timecode
Ennemis Interieurs

Miglior cortometraggio documentario
Close Ties
Extremis
Joe’s Violin
The White Helmets
4.1 Miles

Miglior cortometraggio d’animazione
Borrowed Time
Blind Vaysha
Pear, Cider and Cigarettes
Piper
Pearl