Per la prima volta nella sua carriera, il maestro dell’intrattenimento cinematografico, Steven Spielberg, dirigerà la 3 volte premio Oscar Meryl Streep nel film dal titolo The Papers. Affianco alla iron-actress di Hollywood, ci sarà un’altra colonna portante della Mecca del cinema, e cioè Tom Hanks (che assieme a Spencer Tracy condivide il primato dei due Oscar consecutivi vinti come miglior attore: 1995 Philadelphia, 1996 Forrest Gump.

Per consentire la fine delle riprese del suo nuovo film entro maggio, Spielberg ha rimandato almeno per ora The Kidnapping of Edgardo Mortara con Mark Rylance e Oscar Isaac

Come accade già per Munich, anche per questo film Spielberg ha deciso di spingere il tasto sull’acceleratore velocizzando così le riprese. Il motivo? Ebbene il noto regista di Cincinnati vuole terminare il film entro la fine di maggio, in modo che possa uscire per Natale, giusto in tempo per entrare in gara ai prossimi Oscar.

La vicenda del film The Papers è ambientata agli inizi degli anni 70′ ed è incentrata sul ruolo che ebbe il Washington Post nello svelare i famosi Pentagon Papers. Nella fattispecie la sceneggiatura tratta da uno script di Liz Hannah racconta in che modo Ben Bradlee (Tom Hanks) e Kay Graham (Meryl Streep) si unirono ai loro competitors del New York Times per sfidare il Governo federale circa la necessità da parte della stampa di svolgere un lavoro indipendente dalle logiche del potere, chiedendo la pubblicazione di quei documenti scottanti.

The Papers è uno dei film più attesi del 2018 non solo per la storia narrata ma anche e soprattutto per l’inedita collaborazione tra queste tre grandi icone del cinema hollywoodiano: Spielberg, Hanks e Streep

E’ inutile dire che la pellicola è già indicata tra le possibili protagoniste della Notte degli Oscar del 2018, dove Steven Spielberg potrebbe conquistare il suo 5°Oscar dopo quello alla memoria di Irving G. Thalberg, quelli come miglior regista e produttore nel 94′ per Schindler’s List e quello per la regia di Salvate il soldato Ryan nel 99′.