Sono stati assegnati gli ambitissimi Producers Guild of America Awards , i premi con cui ogni anno, il sindacato dei produttori, tributa le migliori produzioni cinematografiche e televisive

Questo atteso verdetto acquista nell’ambito dell’Award Season un significato decisamente importante, dato che quasi sempre il vincitore dei PGA Awards corrisponde con il vincitore dell’Oscar nella categoria miglior film, visto e considerato che molti produttori appartenenti a questo sindacato sono anche membri votanti degli Academy Awards

Infatti su 28 edizioni il vincitore dei Producers Guild of America Awards ha vinto l’Oscar come miglior film ben 19 volte (A spasso con Daisy, Balla coi lupi, Il silenzio degli innocenti, Schindler’s List, Forrest Gump, Il paziente inglese, Titanic, American Beauty, Il gladiatore, Chicago, Il signore degli Anelli – Il ritorno del re, Non è un paese per vecchi, The Millionaire, The Hurt Locker, Il discorso del re, The Artist, Argo, 12 anni schiavo, Birdman).

Quali sono i film che hanno vinto i Producers Guild of America Awards?

Nella categoria miglior film ha vinto uno dei film protagonisti dell’Award Season: The Shape of Water già vincitore del Leone d’Oro all’ultimo Festival di Venezia, oltre ad aver conquistato 2 Golden Globe (miglior regia, miglior colonna sonora), 4 Critics’ Choice Movie Awards (miglior film, miglior regia, miglior scenografia, miglior colonna sonora), senza dimenticare il nutrito numero di premi assegnati dalle associazioni dei critici americani.

the shape of water

Con questo premio il film di Guillermo Del Toro potrebbe aggiudicarsi la vittoria ai prossimi Oscar, anche se però quest’anno i verdetti si preannunciano imprevedibili in alcune categorie per via dell’andamento dell’Award Season, durante la quale hanno spiccato molti titoli disorientando alcune previsioni.

Ora bisognerà capire se gli Academy si lasceranno influenzare dalla critica americana scegliendo l’opera prima di Greta Gerwig, Lady Bird, che ha vinto tra i vari premi anche 2 Golden Globe (miglior commedia, miglior attrice) e 2 National Board of Review (miglior regia, miglior attrice non protagonista), oppure “ascolteranno” il gusto della stampa estera scegliendo Tre manifesti a Ebbing, Missouri di Martin McDonagh che ha conquistato ben 4 Golden Globe (miglior film drammatico, miglior sceneggiatura originale, miglior attrice, miglior attore non protagonista).

 

Ecco di seguito la lista dei vincitori dei Producers Guild Awards:

The Award for Outstanding Producer of Animated Theatrical Motion Pictures: “Coco” (Producer: Darla K. Anderson)

The Award for Outstanding Producer of Documentary Motion Pictures: “Jane” (Producers: Brett Morgen, Bryan Burk, Tony Gerber, and James Smith)

The Darryl F. Zanuck Award for Outstanding Producer of Theatrical Motion Pictures: “The Shape of Water” (Producers: Guillermo del Toro, J. Miles Dale)