Assegnati i prestigiosi riconoscimenti inglesi considerati gli equivalenti britannici dei premi Oscar, e cioè i BAFTA (British Academy Film Awards) con cui si tributano i migliori film in lingua inglese.

BAFTA

Il loro prestigio potrebbe influire nella scelta dei membri degli Academy Awards nella relativa assegnazione degli Oscar, anche se tecnicamente la percentuale dei membri della British Academy Film è inferiore rispetto a quella dei membri dei SAG Awards, dei DGA Awards e dei PGA Awards, i premi dei sindacati di categoria che annualmente anticipano il verdetto degli Oscar per ciò che riguarda i migliori attori, i migliori registi e i migliori produttori dell’anno.

Ciò malgrado dal 1948 al 2017 il vincitore dei BAFTA è stato poi confermato agli Oscar 26 volte (Amleto, Eva contro Eva, Il ponte sul fiume Kwai, Ben-Hur, L’appartamento, Lawrence d’Arabia, Tom Jones, My Fair Lady, Un uomo per tutte le stagioni, Qualcuno volò sul nido del cuculo, Io e Annie, Momenti di gloria, Gandhi, L’ultimo imperatore, Schindler’s List, Il paziente inglese, Shakespeare in Love, American beauty, Il gladiatore, Il Signore degli anelli – Il ritorno del Re, The Millionaire, The Hurt Locker, Il discorso del re, The Artist, Argo, 12 anni schiavo), fatta eccezione per gli ultimi tre anni laddove i vincitori del miglior film non sono riusciti poi a vincere l’Oscar nonostante l’apprezzamento della British Academy Film: The Revenant (2015), Boyhood (2016), La La Land (2017).

golden globe 2018

Tre manifesti a Ebbing, Missouri di Martin McDonagh ha dominato l’edizione di quest’anno vincendo nelle categorie principali (miglior film, miglior attrice, miglior attore non protagonista, miglior sceneggiatura originale e miglior film britannico) Insomma 5 BAFTA dopo aver già vinto 4 Golden Globe (miglior film, miglior attrice, miglior sceneggiatura, miglior attore non protagonista), 3 Critics’ Choice Movie Awards (miglior cast, miglior attrice, miglior attore non protagonista), 3 Satellite Awards (miglior film, miglior sceneggiatura originale, miglior attore non protagonista)2 British Film Independent Awards (miglior colonna sonora, miglior montaggio), il premio per la migliore sceneggiatura al Festival di Venezia, oltre ad aver conquistato numerosi premi assegnati dalle associazioni dei critici americani. Senza dimenticare che è stato inserito dall’American Film Institute nella lista dei migliori film dell’anno. Dopo il trionfo ai BAFTA è chiaro che Tre manifesti a Ebbing, Missouri è il grande rivale del pluri-candidato film The Shape of Water per gli Oscar 2018 la cui cerimonia si terrà la Notte del 4 marzo.

Shape_of_Water_4

Confermata la vittoria di James Ivory nella categoria miglior sceneggiatura non originale per il meraviglioso film di Luca Guadagnino Chiamami col tuo nome dopo aver già vinto il Writer Guild Award, l’USC Libraries Scripter Award, il Critics’ Choice Movie Award per il suo suggestivo adattamento. Mentre il protagonista del film Get Out, Daniel Kaluuya ha conquistato il Rising Star come miglior rivelazione dell’anno battendo il favorito Timothee Chalamet che era candidato proprio per il film Chiamami col tuo nome. 

tremanifesti

Ecco di seguito la lista di tutti i vincitori:

Miglior film: Tre manifesti a Ebbing, Missouri

Miglior regia: Guillermo Del Toro (The Shape of Water)

Miglior attore: Gary Oldman (Darkest Hour)

Miglior attrice: Frances McDormand (Tre manifesti a Ebbing, Missouri)

Miglior attore non protagonista: Sam Rockwell (Tre manifesti a Ebbing, Missouri)

Miglior attrice non protagonista: Allison Janney (I, Tonya)

Miglior sceneggiatura originale: Tre manifesti a Ebbing, Missouri

Miglior sceneggiatura non originale: Chiamami col tuo nome

Miglior film d’animazione: Coco

Miglior film straniero: The Handmaiden

Miglior colonna sonora: The Shape of Water

Miglior scenografia: The Shape of Water

Miglior trucco: Darkest Hour

Miglior costumi: Phantom Thread

Miglior montaggio: Baby Driver

Miglior suono: Dunkirk

Miglior fotografia: Blade Runner 2049

Migliori effetti speciali: Blade Runner 2049

Miglior documentario: I am not Your Negro

Miglior attore rivelazione (Rising Star): Daniel Kaluuya (Get Out)

Miglior film britannico: Tre manifesti a Ebbing, Missouri