Rispetto alle primissime previsioni del mese di agosto qualcosa è cambiato soprattutto dopo il Festival di Venezia laddove Colin Farrell vincendo la Coppa Volpi come miglior attore per Gli Spiriti dell’isola ha guadagnato terreno entrando di diritto nella potenziale cinquina per gli Oscar. Anche se il favorito Brendan Fraser per The Whale è uscito da Venezia a mani vuote, resta il principale front-runner di questa stagione.

Scendono invece le quotazioni per due nomi che inizialmente sembravano poter entrare facilmente nella rosa: il primo è quello di Hugh Jackman per The Son accolto con recensioni mediocri dalla critica (ma che non mi sento ancora di escludere in attesa di capire quali siano le strategie della Sony Classic riguardo alla campagna per gli Oscar), il secondo è quello di Song Kang-ho vincitore del premio come miglior attore all’ultimo Festival di Cannes per Broker – Le buone stelle che scivola in fondo nelle previsioni anche a causa della scelta della Corea del Sud che per la competizione internazionale ha preferito puntare sul quotatissimo La donna del mistero.

Le uniche new entry rispetto alla previsioni precedenti sono: Tom Hanks protagonista del remake del film svedese Mr. Ove e Jeremy Pope per l’apprezzato The Inspection. Resta poi l’incognita Will Smith per Emancipation, mentre crescono le chance per l’emergente Gabriel LaBelle (The Fabelmans) e per Daniel Giménez Cacho (Bardo) che potrebbero entrare direttamente nella corsa con i primi premi della critica.

Lo scorso anno 4 performance su 5 che ho indicato nelle previsioni di ottobre 2021 hanno ottenuto successivamente la nomination all’Oscar. 

Allora, occhio alla lista!

Quali attori hanno più chance di entrare nella corsa agli Oscar 2023 nella categoria Lead Actor?

12. Tom Hanks (A MAN CALLED OTTO)

NEW ENTRY

Dopo la diffusione del primo trailer del film A man called Otto, remake in lingua inglese del film svedese Mr. Ove di Hannes Holm (En man som heter Ove) che ottenne 2 nominations agli Oscar nel 2017 (miglior film internazionale e miglior trucco), il suo protagonista Tom Hanks è salito sul “carro” delle previsioni complice una forte aspettativa da parte della critica americana.

Oscar Story: ha vinto 2 Oscar consecutivi (nel 1994 per Philadelphia, nel 1995 per Forrest Gump). In totale ha conquistato 6 nominations: 5 come protagonista (Big, Philadelphia, Forrest Gump, Salvate il soldato Ryan, Cast Away) e 1 come supporter (Un amico straordinario).

11. Song Kang-Ho (LE BUONE STELLE – BROKER)

Previsioni AGOSTO: 5°

Ridimensionata purtroppo la corsa di Song Kang-Ho per Le buone stelle – Broker dopo che la Commissione nazionale gli ha preferito La donna del mistero di Park Chan-wook per la competizione internazionale agli Oscar. In ogni caso non è detta ancora l’ultima parola, dato che può contare come trampolino di lancio nella gara sul premio come Miglior Attore conquistato all’ultimo Festival di Cannes.

Oscar Story: per il film vincitore di 4 premi Oscar Parasite, ha ottenuto diversi Film Critics Awards come Miglior attore non protagonista tra cui il Chicago Indie Critics Award, il Los Angeles Film Critics Association Award e il Phoenix Critics Circle, ma non ha mai ottenuto la candidatura nella categoria Best Actor.

10. Paul Mescal (AFTERSUN)

Previsioni AGOSTO: 14°

L’opera prima della regista scozzese Charlotte Wells, Aftersun, prodotta dal regista americano Barry Jenkins e presentata con successo nella sezione Semaine de la Critique dell’ultimo Festival di Cannes, sta ottenendo una sempre più crescente attenzione da parte della critica. Gli ultimi premi sono arrivati dal Deauville Film Festival dove ha conquistato il Grand Special Prize e il Critic Award. In siffatto contesto crescono le possibilità per il suo protagonista, Paul Mescal, di ottenere la sua prima candidatura agli Oscar.

9. Jeremy Pope (THE INSPECTION)

NEW ENTRY

La seconda new entry di queste nuove previsioni è l’emergente Jeremy Pope la cui interpretazione nel film The Inspection di Elegance Bratton ha messo d’accordo tutti i critici presenti sia al New York Film Festival che al Chicago International Film Festival, consentendogli di incrociare le dita per la sua prima candidatura agli Oscar. In ogni caso se non riuscirà ad ottenerla quest’anno, ci riuscirà il prossimo, dato che ci sono in cantiere due ruoli molto importanti per la sua carriera: quello di Jean-Michel Basquiat (The Collaboration) e quello di Sammy Davis Jr. nel film Scandalous in cui si racconta la storia d’amore tra il cantante e la celebre attrice Kim Novak.

8. Diego Calva (BABYLON)*

Previsioni AGOSTO: 11°

Guadagna posizioni il promettente attore messicano Diego Calva che potrebbe essere una delle rivelazioni della prossima Awards Season, complice la sua attesissima prova nel film Babylon di Damien Chazelle. In questa pellicola che celebra Hollywood durante il passaggio dai film muti ai talkie, Calva interpreta Many Torres un personaggio latino nell’industria cinematografica degli anni ’20.

27/10/22: La Paramount Pictures ha deciso di far gareggiare Calva nella categoria Miglior attore non protagonista.

7. Adam Driver (WHITE NOISE)

Previsioni AGOSTO: 6°

Perde leggermente terreno Adam Driver per White Noise di Noah Baumbach dopo i pareri discordanti da parte dei critici presenti all’ultimo Festival di Venezia, ma resta però sempre tra i papabili grazie alla sua interpretazione nei panni di un ostentato professore di studi su Hitler la cui confortevole vita da college suburbano con il suo matrimonio con Babette (Greta Gerwig) vengono sconvolti dopo che un terribile incidente nelle vicinanze crea un evento tossico nell’aria di proporzioni spaventose.

Oscar Story: ha conquistato 2 candidature agli Oscar, una come supporter nel 2019 per BlacKKKlansman di Spike Lee e una nel 2020 come miglior attore per Marriage Story di Noah Baumbach.

6. Tom Cruise (TOP GUN: MAVERICK)

Previsioni AGOSTO: 15°

Salgono le quotazioni per Tom Cruise di ottenere la sua quarta candidatura agli Oscar per il sequel del cult Top Gun del 1986, Top Gun: Maverick, trainato dal grande successo di critica e pubblico. Per questo film ha già al suo attivo una nomination come miglior attore sia ai Saturn Awards che agli Hollywood Critics Association Midseason Awards.

Oscar Story: è stato candidato come protagonista nel 1990 per Nato il 4 luglio e nel 1997 per Jerry Maguire, per poi sfiorare l’ambita statuetta nel 2000 quando fu nominato come supporter per la sua apprezzata performance in Magnolia.

5. Hugh Jackman (THE SON)

Previsioni AGOSTO: 1°

Scende nelle quotazioni Hugh Jackman per The Son, dopo le reazioni tiepide da parte della critica internazionale presente alla prima all’ultimo Festival di Venezia. In ogni caso non è ancora fuori dai giochi perché la Sony Classic Pictures pur consapevole delle critiche potrebbe iniziare una campagna a favore solo del suo cast aiutando Jackman ad ottenere la seconda candidatura della sua carriera.

Oscar Story: ha conquistato una sola nomination nel 2013 come miglior attore per I Miserabili.

4. Bill Nighy (LIVING)

Previsioni AGOSTO: 4°

Stabile nella potenziale cinquina il veterano Bill Nighy che per l’apprezzato Living potrebbe ottenere la prima candidatura della sua lunga carriera, dopo aver messo d’accordo critica e pubblico prima all’ultimo Sundance Film Festival e recentemente al Festival di Venezia.

Oscar Story: ha sfiorato la candidatura all’Oscar nel 2004 con la commedia Love Actually che gli fece guadagnare numerosi premi tra cui il BAFTA come miglior attore non protagonista.

3. Austin Butler (ELVIS)

Previsioni AGOSTO: 3°

Anche Austin Butler non dovrebbe avere problemi ad ottenere la sua prima nomination agli Oscar grazie alla sua applaudita prova nel biopic su Elvis Presley, Elvis di Baz Luhrmann che finora gli ha fatto già conquistare l’Hollywood Critics Association Midseason Award come miglior attore.

Oscar Story: l’unico film che gli ha consentito di entrare nell’Awards Season è stato nel 2020 dato che era nel cast di C’era una volta a…Hollywood di Quentin Tarantino vincitore di 2 Oscar.

2. Colin Farrell (GLI SPIRITI DELL’ISOLA)

Previsioni AGOSTO: 7°

Grazie alla Coppa Volpi vinta meritatamente per il film Gli Spiriti dell’isola di Martin McDonagh all’ultimo Festival di Venezia salgono le quotazioni di Colin Farrell per ottenere finalmente la prima candidatura agli Oscar della sua prolifica e variegata carriera.

Oscar Story: ha sfiorato la prima nomination nel 2009 con In BrugesLa coscienza dell’assassino che gli aveva fatto conquistare il Golden Globe come miglior attore.

1. Brendan Fraser (THE WHALE)

Previsioni AGOSTO: 2°

Per la sua applaudita prova nell’ultimo di Darren Aronofsky, The Whale, Brendan Fraser non solo potrebbe ottenere la sua prima candidatura agli Oscar ma si conferma anche come il favorito di questa categoria dopo aver finora raccolti i principali tributi da parte dei più importanti festival nordamericani: dal Tiff Tribute Award for Performance (Toronto International Film Festival) al Tribute Award (Mill Valley Film Festival), fino all’American Riviera Award (Santa Barbara International Film Festival).

Oscar Story: l’unico film che gli ha permesso di entrare nell’Awards Season è stato nel 2006 dato che era nel cast di Crash di Paul Haggis vincitore di 3 Oscar.

APPROFONDIMENTO